È partito Olimpo, l’esperimento dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) dedicato a innovative ricerche nel campo della cosmologia realizzato con il contribuito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), dell’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFN – CNR), dell'Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (IFAC – CNR) e dell’Università di Cardiff.
Attraverso un particolare telescopio, lanciato il 14 luglio dalle isole Svalbard (Norvegia) a bordo di un pallone stratosferico, sarà possibile acquisire preziose informazioni sugli ammassi di galassie, sulle galassie primordiali e sul loro contenuto di materia oscura.
Lo strumento, dal peso complessivo di quasi due tonnellate, è stato ideato e realizzato dal gruppo di Cosmologia Sperimentale del Dipartimento di Fisica di “Sapienza” Università di Roma, con il contributo INGV per i sensori solari. Dotato di uno specchio primario dal diametro superiore ai due metri e mezzo, il telescopio è equipaggiato con rivelatori per microonde molto sensibili che permettono di misurare le minime distorsioni subite dalla radiazione cosmica di fondo quando attraversa un ammasso di galassie (effetto Sunyaev-Zel'dovich). Un interferometro differenziale posto tra telescopio e rivelatori, inoltre, permette di scomporre e analizzare dettagliatamente la radiazione. Il pallone, sfruttando i venti di alta quota, volerà attorno al Polo Nord per circa una settimana, raccogliendo dati scientifici unici che aprono la strada a nuove scoperte nel settore.

news asi 1707 2

Immagini tratte da: https://www.asi.it/it/news/una-tradizione-di-eccellenza

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
30
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia
box Gallery 232