Negli ultimi 25 anni sono 2.700 miliardi le tonnellate di ghiaccio complessivamente perse dall’Antartide, corrispondenti ad un aumento medio del livello marino di circa 8 millimetri.

A dirlo, lo studio Mass balance of the Antarctic Ice Sheet from 1992 to 2017, pubblicato sulla rivista scientifica Nature. Al lavoro, coordinato da un team internazionale di ricercatori provenienti da 44 paesi, ha partecipato l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) con Daniele Melini.

Gli esperti hanno combinato osservazioni da satellite e modelli geofisici della dinamica dei ghiacci antartici per ottenere la stima più precisa ad oggi disponibile del tasso di scioglimento. Si stima che un ipotetico scioglimento complessivo delle calotte polari dell’Antartide porterebbe ad un innalzamento del livello medio del mare di 58 m.

Considerando che il 40% della popolazione mondiale vive in aree costiere, sviluppare ricerche multidisciplinari sui cambiamenti climatici e sulle variazioni di livello marino è di fondamentale importanza per elaborare scenari precisi sulla futura evoluzione del clima e sui conseguenti impatti sulle società umane.

Per ulteriori approfondimenti, di seguito il link all’articolo del blog INGVambiemte

Link

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

righetta grigia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

box Gallery 232