600 atleti di 21 diverse nazioni hanno preso parte alla “XII Supermaratona dell’Etna” (www.verticaletna.it). Obiettivo: raggiungere la vetta del vulcano più attivo d’Europa, l’Etna, partendo dalle rive del Mar Ionio. L’evento, organizzato dall’associazione Etna Trail ASD, ha visto l’adesione dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV-OE). I ricercatori INGV-OE hanno illustrato a partecipanti e spettatori le caratteristiche geologiche e vulcanologiche incontrate lungo il percorso della Supermaratona. L’iniziativa divulgativa GeoEtnaTrail si colloca nell’ambito delle attività di divulgazione scientifica dell’INGV volte a comunicare all’esterno la geofisica e la ricerca scientifica e tecnologica connessa al monitoraggio e sorveglianza dei vulcani. Per l’occasione è stato realizzato con tecnologie di realtà aumentata un manifesto, distribuito a tutti gli atleti, che descrive sulla “Carta Geologica del Vulcano Etna” in scala 1:50.000, le eruzioni storiche, i corpi vulcanici e le strutture geologiche per una maggiore consapevolezza del territorio e prevenzione sui rischi naturali. Sono state illustrate anche le meraviglie del vulcano Etna che dal 2013 è stato inserito tra i siti naturali del Patrimonio dell'Umanità.

News SupermaratonaEtna

Foto - Carta Geologica del Vulcano Etna in scala 1:50.000, le eruzioni storiche, i corpi vulcanici e le strutture geologiche

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
30
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia
box Gallery 232