Studi nell’ambito dei rischi naturali e protezione ambientale: questi i temi principali oggetto dell’accordo firmato presso la sede dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) dal Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) Carlo Doglioni e dal Presidente dell’ISPRA Stefano Laporta, alla presenza dei Direttori Generali Maria Siclari (INGV) e Alessandro Bratti (ISPRA). L’accordo, della durata di tre anni, è finalizzato a favorire la collaborazione tra INGV, nel suo ruolo di istituto di ricerca di riferimento nazionale per le geoscienze, compresi i compiti di sorveglianza sismica e vulcanica ad esso associati e ISPRA, nel suo ruolo di riferimento nazionale per la ricerca, collezione e diffusione dei dati geologici e ambientali, anche attraverso il coordinamento del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA). Tra le attività congiunte, la condivisione di informazioni geologiche, geofisiche, idrogeologiche e sismologiche utili a valorizzare la complementarietà dei rispettivi compiti istituzionali.

Accordo Ispra

Da sinistra: il Direttore dell’ISPRA Alessandro Bratti, il Presidente dell’ISPRA Stefano Laporta, il Presidente dell’INGV Carlo Doglioni, il Direttore Generale dell’INGV Maria Siclari

Credits: foto ISPRA

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia
box Gallery 232