Studi nell’ambito dei rischi naturali e protezione ambientale: questi i temi principali oggetto dell’accordo firmato presso la sede dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) dal Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) Carlo Doglioni e dal Presidente dell’ISPRA Stefano Laporta, alla presenza dei Direttori Generali Maria Siclari (INGV) e Alessandro Bratti (ISPRA). L’accordo, della durata di tre anni, è finalizzato a favorire la collaborazione tra INGV, nel suo ruolo di istituto di ricerca di riferimento nazionale per le geoscienze, compresi i compiti di sorveglianza sismica e vulcanica ad esso associati e ISPRA, nel suo ruolo di riferimento nazionale per la ricerca, collezione e diffusione dei dati geologici e ambientali, anche attraverso il coordinamento del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA). Tra le attività congiunte, la condivisione di informazioni geologiche, geofisiche, idrogeologiche e sismologiche utili a valorizzare la complementarietà dei rispettivi compiti istituzionali.

Accordo Ispra

Da sinistra: il Direttore dell’ISPRA Alessandro Bratti, il Presidente dell’ISPRA Stefano Laporta, il Presidente dell’INGV Carlo Doglioni, il Direttore Generale dell’INGV Maria Siclari

Credits: foto ISPRA

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia
righetta grigia

ingvterremotiwp

box Gallery 232