Sottoscritto l’accordo tra l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e l’Università di Catania, per uno studio sul magmatismo antico dell’area etnea e valorizzazione della riserva naturale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi”, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Ateneo catanese.
Il sito, di origine vulcanica, è legato alle prime eruzioni sottomarine nel golfo di Aci Trezza che risalgono a circa 500.000 anni fa.

La collaborazione prevede la condivisione “expertise” e dati per approfondire la conoscenza di questa fase importante e poco studiata dell’attività dell’Etna.
Tra le attività, anche la valorizzazione della riserva naturale di Aci Trezza che, oltre al pregio paesaggistico, botanico, faunistico, storico e culturale, nel 2016 è stata inserita nell’elenco dei geositi della Regione Siciliana, con la denominazione “Vulcaniti dell’Arcipelago dei Ciclopi ed Aci”.
L’accordo triennale tra l’Ateneo di Catania e l’Ingv consentirà la realizzazione di studi e ricerche sul sito di Aci Trezza e l’organizzazione di eventi su temi scientifici.

news univ catania ingv

Il Faraglione grande e l’isola Lachea

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

righetta grigia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

box Gallery 232