Dalle prime ore di oggi, 30 gennaio, uno sciame sismico sta interessando l’area del vulcano Etna, in coincidenza del suo medio versante sud-occidentale. L’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV-OE) ha registrato fino a ora (ore 12:45 L.T.) circa 60 eventi sismici, con magnitudo massima pari a 3.5 (ore 10:51 L.T.).

Il volume focale coinvolto ricade tra le località di Ragalna – Monte Parmentelli – Monte San Leo, nell'intervallo di profondità 10-15 km.

L’attività sismica, tuttora in corso, non risulta accompagnata da anomalie negli altri parametri geofisici monitorati. L’ampiezza del tremore vulcanico si mantiene su valori stazionari medio-bassi, tipici degli ultimi mesi. Rimane pressoché immutata la moderata attività esplosiva al Nuovo Cratere di Sud-Est.

Sciame sismico Etna

Sismogramma registrato alla stazione sismica di M. Parmentelli in cui è evidente la fase attualmente più intensa dello sciame sismico in corso all’Etna.

 

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
4
5
6
7
8
11
12
14
15
16
17
26
27
28
29
30
31
righetta grigia

ingvterremotiwp

box Gallery 232

 

Note Legali     Privacy         P.IVA 06838821004