La sequenza sismica in Italia centrale, iniziata con l’evento di magnitudo Mw 6.0 del 24 agosto alle ore 03:36, è ancora in pieno svolgimento, pur con un numero minore di repliche (aftershocks) rispetto alle prime settimane. Al momento la Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha localizzato complessivamente oltre 16.800 eventi, in un’area che si estende per circa 40 chilometri in direzione NNO-SSE lungo la catena appenninica: sono 15 i terremoti localizzati di magnitudo compresa tra 4 e 5; 250 quelli di magnitudo compresa tra 3 e 4, e uno di magnitudo maggiore di 5, oltre naturalmente a quello principale di magnitudo 6.0 del 24 agosto.

Ns amatrice agg19102016 1


La mappa della sequenza sismica dal 24 agosto 2016 al 19 ottobre 2016 (ore 15.00).

L’ultimo evento di magnitudo uguale o maggiore di 4.0 si è verificato domenica mattina, 16 ottobre, alle ore 11:32 (magnitudo ML 4.1) con epicentro in provincia di Perugia, a 8 chilometri da Norcia, dopo circa 40 giorni dagli ultimi eventi che avevano superato magnitudo 4 (quelli del 3 settembre alle ore 03:34 e 12:18).

Ns amatrice agg19102016 2
Andamento temporale della sequenza sismica dal 24 agosto al 19 ottobre con l’indicazione del numero giornaliero di terremoti nelle diverse classi di magnitudo (a sinistra) e con la cumulativa del numero di terremoti (a destra)

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
5
7
9
10
12
13
14
16
17
19
20
Data : Mercoledì 20 Febbraio 2019
21
Data : Giovedì 21 Febbraio 2019
23
Data : Sabato 23 Febbraio 2019
24
Data : Domenica 24 Febbraio 2019
26
Data : Martedì 26 Febbraio 2019
27
Data : Mercoledì 27 Febbraio 2019
28
Data : Giovedì 28 Febbraio 2019
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia

ingvambientewp

righetta grigia
box Gallery 232