Localizzare un terremoto ed esplorare i segreti dei vulcani attraverso laboratori di sismologia e vulcanologia, percorsi didattici e caffè scientifici, conoscere i terremoti e i loro effetti, scoprire come vengono monitorati i due vulcani più attivi in Italia, Etna e Stromboli. Sono solo alcune delle iniziative organizzate dall’INGV per ScienzAperta, dal 7 al 24 maggio. Parteciperanno all’evento le sedi di Roma, Catania e Palermo

Dal 7 al 24 maggio l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), apre le porte al pubblico con conferenze, percorsi didattici e proiezioni nelle sedi di Roma, Catania e Palermo. L’occasione, “ScienzAperta – incontri con il Pianeta Terra”, giunta all’ottava edizione.

Parliamo di Geofisica è il tema dei percorsi didattici per le scuole, organizzati da lunedì 7 a venerdì 11maggio, dalle 9.30 alle 12.30, presso la sede INGV di Roma. Venerdì 11 maggio i ragazzi potranno scoprire come localizzare un terremoto ed esplorare i segreti dei vulcani, attraverso laboratori di sismologia e vulcanologia, mentre per i più piccoli sono in programma le attività Vulcani e Origami e Alla scoperta del Pianeta Terra: Giuseppa e il Drago Tremotto (per bambini dai quattro ai sei anni). Sarà possibile, inoltre, visitare la sala di sorveglianza sismica dell’INGV. Gli appuntamenti di venerdì proseguiranno presso la sala conferenze, dove è in programma il caffè scientifico La Terra e il suo clima: cicli naturali e mutamenti di origine antropica con Aldo Winkler, ricercatore INGV. A seguire, concerto del gruppo musicale MoroQtet. Per l’Open Day, sabato 12 maggio, si svolgeranno contemporaneamente visite guidate, laboratori per tutte le età e incontri: dal laboratorio Un tuffo negli oceani, fino al caffè scientifico con Giancarlo Ciotoli che parlerà del progetto Europeo LIFE – Respire: una nuova proposta per la misura e la bonifica del radon negli ambienti confinati.

Locandina: http://scienzaperta.rm.ingv.it/images/PDF/PDF2018/DEFLocandina_Roma

Locandina Open Day: http://scienzaperta.rm.ingv.it/images/PDF/PDF2018/OPENDAY2018

Anche l’Osservatorio Etneo (OE), sezione catanese dell’INGV, partecipa con seminari, proiezioni e tour didattici. Come da programma, le mattine saranno dedicate ai ragazzi delle scuole, mentre nei pomeriggi sarà possibile assistere ai numerosi incontri. Si partirà lunedì 7 maggio con il seminario Sinergia fra il Parco dell’Etna e l’INGV nella divulgazione scientifica, a cura di Stefano Branca, ricercatore INGV, in collaborazione con il Parco dell’Etna. Sarà proiettato il video L’evoluzione dell’Etna e, a seguire, si parlerà di Fruizione, tutela ambientale e ricerca sull’Isola Lachea. Martedì 8 maggio si terrà il seminario Etna 1928. A 90 anni dalla distruzione di Mascali tra vulcanologia storia e santi, mentre mercoledì 9 è prevista l’Intervista doppia a Etna e Stromboli: storia, attività e pericolosità dei vulcani italiani più attivi, con i ricercatori dell’INGV-OE. Giovedì 10 maggio ricercatori INGV e volontari del servizio civile nazionale terranno il seminario Catalogazione, fruizione e valorizzazione del materiale documentaristico e iconografico del vulcano Etna: le collezioni Rittmann e Cucuzza. Per concludere venerdì 11 maggio con il seminario A 50 anni dal terremoto del Belice: riflessioni tra scienza e territorio, a cura del ricercatore INGV Raffaele Azzaro. Durante le giornate si terrà la mostra fotografica L’eruzione del 1928 nei settimanali dell’epoca a cura dell’Associazione Mascali 1928.

Locandina: http://www.ct.ingv.it/images/Locandina_Catania_2018-hres.pdf

Ricco programma anche per la sede INGV di Palermo: lunedì 14 e martedì 15 maggio presso la scuola primaria e secondaria di I grado “Istituto Comprensivo G. Vasi” di Corleone, 50 anni dal terremoto della valle del Belice: che cosa sono i terremoti e come possiamo difenderci. Si parlerà di energia interna del pianeta e della conseguente dinamica terrestre, approfondendo gli effetti legati all’attività sismica e vulcanica. Mercoledì 16 maggio, presso la stessa scuola, A lezione di terremoto IO NON RISCHIO, Se arriva il terremoto cosa fare ed Esperimenti di chimica divertenti. Giovedì 17 maggio, presso la scuola primaria “Thomas More” di Palermo, mercoledì 23 maggio, presso la scuola primaria e dell’infanzia “Minutoli” di Palermo e venerdì 25 maggio, presso la scuola primaria “Istituto Comprensivo Karol Wojtyla” di Belmonte Mezzagno (PA), si terranno lezioni sull’attività sismica e vulcanica del nostro Paese. Sarà possibile osservare un sismografo per la registrazione dei fenomeni sismici e un modello di vulcano con simulazione dei processi di degassamento della camera magmatica. Giovedì 17, venerdì 18 e sabato 19 maggio, l’INGV parteciperà alla manifestazione Legalità e buone pratiche: un antidoto contro le mafie che si svolgerà a Misilmeri (PA). Sabato 19 maggio in occasione della XIV edizione della Notte Europea dei Musei 2018, l’associazione Naturalistica Geode e il Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare - Università degli Studi di Palermo, apriranno le porte del Museo di Mineralogia, proponendo visite guidate delle collezioni e laboratori didattici per grandi e piccini. In tale occasione i ricercatori della Sede di Palermo dell’INGV descriveranno l’attività sismica e vulcanica del nostro Paese, che cosa sono i terremoti e come possiamo difenderci e le nuove ricerche per il monitoraggio vulcanologico per ridurre il rischio. Infine, venerdì 18 e sabato 24 maggio gli studenti dell’Istituto Superiore Majorana Tecnico Chimica dei Materiali e Biotecnologie visiteranno i laboratori di chimica presso la sede INGV di Palermo.

Locandina: https://www.pa.ingv.it/wp-content/uploads/Locandina_Palermo_2018-hres1.pdf

 

 

Programma: http://scienzaperta.rm.ingv.it/index.php/programma-2018

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia

righetta grigia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
righetta grigia

ingvterremotiwp

righetta grigia

ingvambientewp

box Gallery 232