Oltre 5000 i visitatori che hanno partecipato alle attività organizzate dall'INGV in occasione del Villaggio per la Terra 2017, che si è tenuto a Roma presso il Galoppatoio di Villa Borghese. Un ricco programma di seminari, laboratori didattici e incontri con i ricercatori dedicato alla conoscenza e alla tutela del nostro Pianeta

ns13 Villaggio per la terra 1Dalla scoperta dei segreti dei vulcani agli approfondimenti degli aspetti più sconosciuti dei terremoti, fino alle avvincenti storie multimediali sui fenomeni sismici del nostro territorio, sono solo alcune delle iniziative organizzate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in occasione del “Villaggio per la Terra 2017”, che si è tenuto in primavera a Roma, presso il Galoppatoio di Villa Borghese. Anche quest'anno, l’INGV ha partecipato con un programma ricco di attività rivolte a scuole e famiglie, con l'obiettivo di diffondere una maggiore sensibilizzazione verso l’ambiente attraverso il divertimento, la conoscenza e le esperienze, conciliando l’aspetto ludico con i contenuti scientifici.

Presso lo stand INGV, allestito sulla suggestiva Terrazza del Pincio, è stata predisposta un’area scientifica dove adulti e bambini hanno seguito le attività con interesse e partecipazione. Sono state, infatti, circa 5000 le presenze ai laboratori e agli incontri organizzati dagli esperti INGV. “Manifestazioni come quella del Villaggio della Terra”, spiega Giuliana D'Addezio, sismologa dell’INGV, “danno l'opportunità di focalizzare l'attenzione sul nostro rapporto con il Pianeta. Si mette l'accento sulla fragilità di un ecosistema complesso il cui equilibrio è vitale per assicurare un futuro a tutti i sui abitanti, un equilibrio che dipende anche dalle nostre scelte di cittadini”. Al laboratorio di vulcanologia, con l'aiuto dei bambini è stato costruito un vulcano in miniatura e sono state eseguite le simulazioni delle eruzioni effusive e esplosive, visivamente molto diverse. Gli esperti INGV hanno fornito informazioni sui prodotti e sulle rocce vulcaniche che si formano dalla solidificazione della lava e del flusso piroclastico, nonché sui rispettivi scenari connessi al rischio vulcanico. Presso il laboratorio di sismologia, invece, gli esperti hanno approfondito gli aspetti più sconosciuti dei terremoti, anche attraverso le story maps, una combinazione di mappe interattive e applicazioni che, incorporando contenuti multimediali, raccontano, grazie alle potenzialità dell’informazione geografica, gli aspetti della sismicità e della pericolosità sismica del nostro territorio.

“Conoscere per difendersi”, prosegue Giuliana D'Addezio. “Non possiamo fermare terremoti e eruzioni vulcaniche ma possiamo fare in modo che producano il minimo dei danni, con azioni di prevenzione”. Per tutta la durata della kermesse i visitatori hanno potuto osservare in diretta le attività di monitoraggio della sismicità italiana, realizzate grazie alla rete sismica nazionale, attraverso il collegamento alla sala di monitoraggio sismico, nonché seguire i seminari tenuti dagli esperti. I ricercatori INGV hanno parlato di Roma e terremoti, hanno illustrato le caratteristiche dei recenti eventi in Appennino Centrale, hanno affrontato temi come il Vulcano Marsili e l'Antartide e la comunicazione social dei terremoti. “Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare la comunità su quanto e con quali caratteristiche il nostro sia un Pianeta dinamico. Abbiamo organizzato seminari e laboratori didattici su tematiche legate al pianeta Terra e al territorio”, conclude Giuliana D'Addezio, “con l’obiettivo di incuriosire e interessare il pubblico, per avvicinare i cittadini alla conoscenza scientifica e per rispondere alle richieste della comunità di essere sempre più informata e in grado di prendere decisioni cruciali sui temi di salute e sicurezza”.

Newsletter n.13

Fermiamo il riscaldamento climatico e l’arretramento delle coste

Fermiamo il riscaldamento climatico e l’arretramento delle coste

on 21 Giugno 2017

Una vera e propria sfida. Ridurre le emissioni inquinanti è oramai l’unica strada per limitare l’aumento della temperatura globale e,...

Cinema e Scienza: un successo al Bif&st di Bari

Cinema e Scienza: un successo al Bif&st di Bari

on 21 Giugno 2017

INGV e CNR per la prima volta al Bari International Film Festival, una delle più importanti kermesse nazionali dedicate al...

Terremoto del Belìce, il «precedente» di tutti i terremoti dell’Italia post-bellica

Terremoto del Belìce, il «precedente» di tutti i terremoti dell’Italia post-bellica

on 21 Giugno 2017

Il prossimo 15 Gennaio ricorrerà il cinquantesimo anniversario del terremoto che nel 1968 sconvolse la Valle del Belice. Le immagini...

QuEST e l’analisi dei danni dopo le scosse del 26 e 30 ottobre in Italia centrale

QuEST e l’analisi dei danni dopo le scosse del 26 e 30 ottobre in Italia centrale

on 21 Giugno 2017

In caso di terremoto dannoso, generalmente sopra Magnitudo 5.0, è previsto che l’INGV metta in campo le squadre per il...

Il "finto" inferno di Totò e la Solfatara

Il "finto" inferno di Totò e la Solfatara

on 21 Giugno 2017

In omaggio al celebre comico, con una visita-spettacolo nel cratere flegreo si è fatto il punto sulla ricerca scientifica e...

Bufale, post-verità e la buona informazione: il lavoro dell’INGV nella comunicazione scientifica

Bufale, post-verità e la buona informazione: il lavoro dell’INGV nella comunicazione scientifica

on 21 Giugno 2017

È ormai una moda. Le fake news, o semplicemente bufale nel gergo giornalistico, riescono a influenzare proprio tutti. Spacciate per...

Un “Chiodo fisso” per il piano Chattiano

Un “Chiodo fisso” per il piano Chattiano

on 21 Giugno 2017

Un Chiodo d’Oro per segnalare ufficialmente la base del Global Stratotype Section and Point (GSSP) del piano Chattiano nella sezione...

L’INGV al Villaggio per la Terra 2017

L’INGV al Villaggio per la Terra 2017

on 21 Giugno 2017

Oltre 5000 i visitatori che hanno partecipato alle attività organizzate dall'INGV in occasione del Villaggio per la Terra 2017, che...

Conosciamo i sismografi storici: “Il Sismoscopio a mercurio Cacciatore”

Conosciamo i sismografi storici: “Il Sismoscopio a mercurio Cacciatore”

on 21 Giugno 2017

“È un piccolo recipiente circolare lateralmente forato in otto parti indicanti i quattro punti cardinali e gli intermedii. Sito in...

Change Yourself And Ciak premia TerraItaliana

Change Yourself And Ciak premia TerraItaliana

on 21 Giugno 2017

Con TerraItaliana, gli studenti della classe II L dell’Istituto Tecnico Industriale Statale (Itis) Galileo Galilei di Roma sono arrivati primi...

La seconda vita degli strumenti storici

La seconda vita degli strumenti storici

on 21 Giugno 2017

La rinascita di strumenti antichi, dopo un danneggiamento, oltre a essere una prescrizione dello Stato, rappresenta l’occasione per una rievocazione...

La comunicazione in emergenza

La comunicazione in emergenza

on 21 Giugno 2017

Come affrontare l’emergenza nel mare magnum delle notizie non sempre verificate sul web e sui social. Se ne è parlato...

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia
righetta grigia

ingvterremotiwp

box Gallery 232

 

Note Legali     Privacy         P.IVA 06838821004