ns13 terraitaliana 2Con TerraItaliana, gli studenti della classe II L dell’Istituto Tecnico Industriale Statale (Itis) Galileo Galilei di Roma sono arrivati primi al concorso Change yourself and ciak, indetto da Croce Rossa Italiana (CRI) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Il video, proiettato durante la premiazione presso l’Istituto scolastico, vuole raccontare, anche attraverso la testimonianza diretta del prof. Luca Urbani che ha seguito il progetto, gli effetti sugli edifici del devastante terremoto, di magnitudo 6.0, che la notte del 24 agosto scorso ha colpito il centro Italia. Il docente, infatti, la notte tra il 23 e il 24 agosto si trovava proprio lì, ad Accumoli, con suo figlio. Salvi, solo perché l’ala della casa dove alloggiavano ha resistito alla forte scossa delle 3.36. Le riprese mostrano quello che rimane di Accumoli, dopo il sisma. Anche l’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha contribuito alla realizzazione del video: ha accolto gli studenti presso il Centro Nazionale Terremoti a Roma e ha mostrato loro le attività di ricerca, monitoraggio e sorveglianza sismica che si svolgono all’interno dell’Istituto e, in particolare, la sala Operativa di monitoraggio sismico dove vengono localizzati i terremoti che avvengono sul territorio nazionale e nel bacino del Mediterraneo, per poi essere comunicati entro pochi minuti al Dipartimento di Protezione Civile.

Durante la premiazione sono intervenuti, Rosanna Pignorio del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, ha sottolineato l’importanza di educare i giovani a una conoscenza di come gestire le situazioni di emergenza, come i terremoti, e a comportamenti da adottare per mitigare il rischio.

Alessio Bertini ed Elena Tomaino della Croce Rossa Italiana (CRI) hanno presentato le attività svolte dalla CRI e ribadito gli obiettivi del concorso “Change Yourself And Ciak”: sensibilizzare gli studenti delle scuole italiane sull'impatto dei cambiamenti climatici, i disastri umanitari che ne conseguono e l'importanza delle buone pratiche di prevenzione volte alla loro riduzione.

L’INGV organizza da anni, con il DPC, attività di prevenzione del rischio, a partire proprio dalle scuole, grazie alla campagna di comunicazione “Io non rischio” che si preoccupa di informare su quali comportamenti adottare prima durante e dopo un terremoto per limitare le situazioni pericolose.

 

Newsletter n.13

Fermiamo il riscaldamento climatico e l’arretramento delle coste

Fermiamo il riscaldamento climatico e l’arretramento delle coste

on 21 Giugno 2017

Una vera e propria sfida. Ridurre le emissioni inquinanti è oramai l’unica strada per limitare l’aumento della temperatura globale e,...

Cinema e Scienza: un successo al Bif&st di Bari

Cinema e Scienza: un successo al Bif&st di Bari

on 21 Giugno 2017

INGV e CNR per la prima volta al Bari International Film Festival, una delle più importanti kermesse nazionali dedicate al...

Terremoto del Belìce, il «precedente» di tutti i terremoti dell’Italia post-bellica

Terremoto del Belìce, il «precedente» di tutti i terremoti dell’Italia post-bellica

on 21 Giugno 2017

Il prossimo 15 Gennaio ricorrerà il cinquantesimo anniversario del terremoto che nel 1968 sconvolse la Valle del Belice. Le immagini...

QuEST e l’analisi dei danni dopo le scosse del 26 e 30 ottobre in Italia centrale

QuEST e l’analisi dei danni dopo le scosse del 26 e 30 ottobre in Italia centrale

on 21 Giugno 2017

In caso di terremoto dannoso, generalmente sopra Magnitudo 5.0, è previsto che l’INGV metta in campo le squadre per il...

Il "finto" inferno di Totò e la Solfatara

Il "finto" inferno di Totò e la Solfatara

on 21 Giugno 2017

In omaggio al celebre comico, con una visita-spettacolo nel cratere flegreo si è fatto il punto sulla ricerca scientifica e...

Bufale, post-verità e la buona informazione: il lavoro dell’INGV nella comunicazione scientifica

Bufale, post-verità e la buona informazione: il lavoro dell’INGV nella comunicazione scientifica

on 21 Giugno 2017

È ormai una moda. Le fake news, o semplicemente bufale nel gergo giornalistico, riescono a influenzare proprio tutti. Spacciate per...

Un “Chiodo fisso” per il piano Chattiano

Un “Chiodo fisso” per il piano Chattiano

on 21 Giugno 2017

Un Chiodo d’Oro per segnalare ufficialmente la base del Global Stratotype Section and Point (GSSP) del piano Chattiano nella sezione...

L’INGV al Villaggio per la Terra 2017

L’INGV al Villaggio per la Terra 2017

on 21 Giugno 2017

Oltre 5000 i visitatori che hanno partecipato alle attività organizzate dall'INGV in occasione del Villaggio per la Terra 2017, che...

Conosciamo i sismografi storici: “Il Sismoscopio a mercurio Cacciatore”

Conosciamo i sismografi storici: “Il Sismoscopio a mercurio Cacciatore”

on 21 Giugno 2017

“È un piccolo recipiente circolare lateralmente forato in otto parti indicanti i quattro punti cardinali e gli intermedii. Sito in...

Change Yourself And Ciak premia TerraItaliana

Change Yourself And Ciak premia TerraItaliana

on 21 Giugno 2017

Con TerraItaliana, gli studenti della classe II L dell’Istituto Tecnico Industriale Statale (Itis) Galileo Galilei di Roma sono arrivati primi...

La seconda vita degli strumenti storici

La seconda vita degli strumenti storici

on 21 Giugno 2017

La rinascita di strumenti antichi, dopo un danneggiamento, oltre a essere una prescrizione dello Stato, rappresenta l’occasione per una rievocazione...

La comunicazione in emergenza

La comunicazione in emergenza

on 21 Giugno 2017

Come affrontare l’emergenza nel mare magnum delle notizie non sempre verificate sul web e sui social. Se ne è parlato...

Seguici

social facebook  social flickr youtube1

righetta grigia

righetta grigia

Box rassegna

righetta grigia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
4
5
6
7
8
11
12
14
15
16
17
26
27
28
29
30
31
righetta grigia

ingvterremotiwp

box Gallery 232

 

Note Legali     Privacy         P.IVA 06838821004